E-Twow Booster V

    1
    1981
    E Twow Booster V monopattino elettrico
    Clicca sulle Stelle per assegnare un voto a questo monopattino:
    [9 voti | Punteggio medio: 3.4]

    L’E-Twow Booster V è un kickscooter della linea E-Twow S2, disponibile in vari colori

    Il rapporto batteria/autonomia è nella media

    Anche il motore dell’E- Twow Booster V è un brushless 500W. La batteria a ioni di litio con celle Samsung ha una capacità di 36 V/ 7,5 Ah con tempo di ricarica tra le 3 e le 4 ore. L’autonomia dichiarata a precise condizioni (20 km/h di velocità, peso 75 kg e vento inferiore ai 10 km/h) è di 40 km. Nel manuale utente è specificato che per renderla operativa al 100% sono necessari, dopo l’acquisto, 3 cicli di ricarica completi. La compagnia dichiara inoltre che il range di longevità va da un minimo di 500 ricariche fino ad oltre 1000, a patto di utilizzare abitualmente il mezzo.

    SAI COME FUNZIONA UNA BATTERIA?

    Abbiamo spesso ripetuto che la velocità massima raggiungibile da un monopattino dipende dalla potenza del motore, mentre l’autonomia dalla batteria. Nelle nostre schede tecniche leggete spesso ‘batteria agli ioni di litio’ e sentite parlare di celle China, Samsung, LG o di altri produttori più o meno noti. È proprio quando queste celle sono compromesse che la batteria smette di funzionare. Diamo qualche informazione di base su questo componente fondamentale, supportati come sempre da un video in cui parla un addetto ai lavori.

    Innanzitutto, partiamo dicendo che cos’è una batteria. Una batteria è in buona sostanza un accumulatore d’energia costituito da una serie di unità fondamentali chiamate celle. Ogni cella è un piccolo laboratorio chimico dove avvengono reazioni di ossido-riduzione. Sono progettate per avere valori di tensione e temperatura entro un range ben definito entro il quale le performance sono migliori. Ogni cella ha un numero di cicli vita finiti i quali occorre sostituire il pezzo. Le batterie che troviamo montate sui mezzi sono batterie elettroniche: il vantaggio dell’elettronica è quello di poter monitorare in tempo reale lo status della batteria. Ciò è possibile introducendo una micro SD al suo interno che registra, un po’come la scatola nera degli aerei, i dati di ogni singola cella e permette, in caso di malfunzionamento, di intervenire da remoto.

    LE BATTERIE AGLI IONI DI LITIO

    Le tipologie principali di batterie al litio sono tre:

    • a ioni di litio: sono quelle che vanno per la maggiore sui mezzi a trazione elettrica come monopattini e biciclette.
    • a polimeri di litio (lipo): hanno la capacità di produrre correnti di scarica molto elevate e sono quindi ottimali per l’avviamento di motori che richiedono molti ampere come quelli delle barche elettriche.
    • a litio ferro polimero (lifepo): hanno una densità di carica minore delle precedenti e occupano maggiore spazio. Avendo correnti di spunto minori, sono meno adatte alla trazione e più allo storage.
    Esempio di batteria agli ioni di litio con pile a stilo e scheda elettronica
    Esempio di batteria agli ioni di litio con pile a stilo e scheda elettronica

    Display e pulsantiera per il settaggio comandi

    Esaminiamo ora i comandi a nostra disposizione e come attivarli. La UBHI (Uniblock Human Interface) è collocata al centro dei due manubri. Dispone di quattro pulsanti e di un display LCD per visualizzare gli indicatori di guida. A destra e a sinistra si trovano rispettivamente la leva a pollice dell’acceleratore e quella del freno. Scorrendo da destra a sinistra, il primo pulsante è quello di accensione, seguito da quello per il settaggio delle modalità di guida, da quello per la regolazione luci e infine dal campanello.

    Particolarità da segnalare: il monopattino è equipaggiato con un sensore che si attiva in modalità automatica quando rileva un’intensità luminosa ambientale troppo bassa (è sufficiente che il tempo sia nuvoloso).

    CON IL BOOSTER V ADATTI LA VELOCITÁ AI DIVERSI SCENARI DI GUIDA

    Possiamo modulare la velocità con 5 opzioni che equivalgono a 5 limiti diversi: 6, 12, 20, 25 o 30 km/h. Come fare? Semplice, basta seguire questi rapidi step:

    • Spegnete il display
    • Tenete premuto con il pollice la levetta del freno
    • Mantenendo la leva premuta fino a settaggio ultimato, accendete nuovamente il display: comparirà la sigla L1
    • Premete il pulsante delle luci per scorrere le modalità (da L1 a L5)
    • Per impostare e salvare il limite da voi scelto, premete il pulsante di settaggio (vedi sopra)
    • Rilasciate la levetta del freno e accendete lo scooter

    NO LIMITS CON LA MODALITÁ SPORT

    Con gli stessi passaggi, possiamo impostare anche le modalità di guida:

    • P1 -> attiva la modalità Zero Start
    • P2 -> attiva la modalità Cruise Control
    • P3 -> attiva la funzione Sport. Cosa comporta? In pratica, disattiva il limite di velocità di 30 km/h permettendo al motore di fornire più velocità (max. 36 km/h) e una maggiore coppia. Se vuoi sapere che cos’è la coppia e come influisce nelle performance del motore, lo spieghiamo in modo molto semplice in questo articolo.
    Display e indicatori di guida dell' E-Twow Booster V
    Display e indicatori di guida dell’ E-Twow Booster V

    COSA FARE SE SI ACCENDE LA SPIA ‘ERRORE’

    Potrebbe capitare che la centralina elettronica durante il vostro viaggio rilevi qualche anomalia e ve la segnali con la spia ‘errore’. Pur trattandosi di anomalie niente affatto pericolose, una rapida occhiata non fa di certo male:

    • E1 -> Questa spia vi segnala che il motore è fermo da più di quattro secondi per sovraccarico di potenza. Per farlo ripartire è sufficiente diminuire la potenza erogata allentando la pressione sulla levetta dell’acceleratore.
    • E2 -> Assenza di comunicazione: questa spia si accende quando nel sistema non ci sono input di segnale per oltre 400 ms. Svanisce non appena la comunicazione riprende.
    • E3 -> Segnala un voltaggio della batteria troppo alto e quindi incompatibile con il sistema. In questo caso l’unica soluzione è sostituire la batteria che soddisfi le caratteristiche tecniche dell’originale (vedi sopra).
    E-Twow Booster V versione bianca e versione nera
    E-Twow Booster V versione bianca e versione nera

    L’E-Twow Booster V ha anche una doppia sospensione, anteriore e posteriore, per ammortizzare gli urti. Le ruote piene abbassano il rischio di foratura garantendo comunque un buon confort di guida. Da segnalare il suo peso decisamente sotto la media che fa concorrenza al Kugoo S1 Pro (circa 11 kg). Non possiamo dire lo stesso riguardo al prezzo che si aggira intorno ai 900€ e che lo colloca tra i monopattini elettrici di fascia alta.

    Tabella Tecnica

    E-Twow Booster V

    Potenza Motore

    500W

    Velocità Max.

    36km/h

    Pendenza Max.

    25%

    Autonomia batteria

    40km

    Peso

    11,3kg

    Prezzo

    869€

    Ruota Anteriore

    8,5" piena

    Ruota Posteriore

    8,5" piena

    Batteria

    ND

    Batteria supplementare

    ND

    Freno anteriore

    Elettronico

    Freno posteriore

    Meccanico

    Ammortizzatore

    Si

    Resistente all’acqua

    No

    Risparmio energetico

    Si

    Luci di marcia

    ND

    Luci

    Faro anteriore LED, luce freno posteriore

    Display

    Si

    Modalità di guida

    5

    Cruise control

    ND

    Campanello

    Si

    Pieghevole

    Si

    Dimensioni da aperto

    102 x 38 x 116 cm

    Dimensioni da chiuso

    97 x 14,5 x 33 cm
    Icona monopattinoelettrico.info
    Vuoi diventare nostro partner? Vedi tutti i dettagli

    Rimani sempre aggiornato!

    Seguici sui nostri canali SOCIAL 😉

    1 COMMENTO

    1. Buon giorno, non capisco come si faccia a fare un monopattino che va a oltre i 20km con un freno a piede. Mettere un freno a tamburo o a disco penso che sia il minimo.

    LASCIA UNA RISPOSTA

    Scrivi un commento!
    Please enter your name here